Il Pincio è il primo giardino pubblico della capitale, uno dei luoghi più romantici e suggestivi della città. E’ un colle di Roma (Pinciano) ma non uno dei famosi “sette colli”.  Il suo nome deriva da una delle famiglie aristocratiche che per prime si stabilì in questo luogo: i Pincii. E’ probabilmente la passeggiata più cara ai romani.

La posizione

Il Pincio gode di una posizione privilegiata e dalla sua terrazza si può ammirare un panorama mozzafiato su Piazza del Popolo ( dove si organizza sempre qualche festa per il Capodanno )e le famose chiese gemelle: Santa Maria in Montesanto e Santa Maria dei Miracoli. Si trova a nord del Quirinale, in uno dei punti più alti della città.

L’intervento di Valadier

La sistemazione attuale del Pincio è dovuta al progetto messo in atto dall’architetto Giuseppe Valadier, che esaudì il desiderio di Papa Pio VII: unire il colle Pinciano a Porta Flaminia e Piazza del Popolo. Il piano dei lavori, perfettamente realizzato, prevedeva l’asimmetria dei due tornanti che salgono su per il colle e perfino il tipo di vegetazione da adottare (palme e alberi sempreverdi). L’architetto Valadier è riuscito a fondere in un unicum assolutamente perfetto l’elemento urbanistico, ovvero la piazza, con quello naturalistico dei giardini del Pincio. Lungo il colle sono sistemati numerosi busti, la cui collocazione risale al 1851 con Papa Pio IX. Solo tre di questi raffigurano delle donne: Vittoria Colonna, Santa Caterina da Siena e Grazia Deledda. Valadier costruì inoltre sul Pincio la sua residenza privata: la Casina Valadier, che non ebbe la fortuna di abitare perché morì prima, divenuta oggi location per eventi pubblici e privati.

Il teatro dei burattini del Pincio

Il teatro dei burattini di S. Carlino è una delle attrattive principali del Pincio. Da anni si alza il sipario in questo luogo incantato per divertire i più piccoli con spettacoli, sketch e momenti esilaranti. Le marionette prendono vita per allietare adulti e bambini, con un calendario settimanale sempre ricco di appuntamenti, specie nel weekend. Appuntamento al famoso “orologio ad acqua”. Da non perdere.

Richiedi informazioni per Capodanno Roma 2018.

Nome e Cognome (richiesto)

Telefono(richiesto)

La tua email (richiesto)

Nome della location (richiesto)

Note aggiuntive